L’Aquila, Notizie Storiche

L’ Aquila precedentemente Aquila fino al 1863 e Aquila degli Abruzzi fino al 1939, è un comune di quasi 70000 abitanti ed è situata a 721 metri sul livello del mare, nel cuore dell’ Abruzzo, regione di cui è il Capoluogo. Il territorio comunale suddiviso in 12 circoscrizioni è uno dei più estesi d’ Italia e nei suoi 467 km2 abbraccia numerosi paesi e frazioni. Soprannominata la “Regina degli Appennini” è posta nell’entroterra abruzzese in posizione predominante rispetto al massiccio del Gran Sanno d’ Italia. L’ Aquila ha antiche origini sabino-vestine e dopo la caduta dell’impero romano d’occidente, intorno alla conca aquilana si formano dei piccoli agglomerati, detti castelli, secondo la leggenda, decisero la fondazione della città nel 1254. Secondo altre fonti, sarebbe nata intorno al 1230 con Federico II di Svevia e distrutta una prima volta nel 1259 da Manfredi di Sicilia ed ebbe successivamente un notevole sviluppo con la famiglia Camponeschi e nel 1424 riuscì a resistere all’assedio di Braccio da Montone. Il Quattrocento sarà l’età d’oro della città de L’Aquila che prosperò per i suoi commerci, specialmente della lana, diventando in breve tempo la città più importante dopo Napoli. Nel frattempo il Regno di Napoli, compreso L’Aquila, era passato agli Aragonesi e nel 1527 la cittadinanza si ribellò all’invasore provocando la rappresaglia spagnola. Il 2 Febbraio 1703 la città fu interessata da uno sciame sismico che culminò con il violentissimo terremoto che ancora una volta la rase al suolo. La ricostruzione avvenne secondo lo stile dell’epoca ed esattamente il Barocco. La pace di Vienna (1738) pose fine alla dominazione austriaca seguita alla spagnola e verso la fine del secolo la città venne occupata dai francesi e anche questa volta una insurrezione provocò la reazione dei dominatori e L’Aquila venne di nuovo devastata e saccheggiata. Durante il Risorgimento gli aquilani parteciparono attivamente ai motti sotto la guida di Pietro Marrelli.

SPONSOR

vivilaquila

Monumenti

Il centro storico aquilano è stato appositamente costruito secondo un preciso sistema di assi ortogonali,piazze,perimetro urbano e pianta planimetrica e fondato da 99 castelli

Forte spagnolo
Torre civica
Antiche mura
Porte medievali: Porta Barete, Porta Leoni, Porta Bazzano, Porta Rivera, Porta Napoli, Porta Castello

Musei

Il mattatoio fu costruito nel Borgo Rivera nel 1934, sfruttando il vicino scalo della ferrovia come zona commerciale. Successivamente fu abbandonato negli anni 60 e dopo il sisma del 2009 è stato recuperato e usato come sede del Munda

Museo nazionale d’Abruzzo (ex mattatoio )
Casa museo Signorini Corsi
Museo archeologico di Santa Maria dei Raccomandati
Museo sperimentale d’arte contemporanea

Fontane

Tra i monumenti più originali della città, le 99 cannelle rappresentano una fontana particolare e unica nel suo genere, per forma, colori, storia ed imponenza.

Fontana delle 99 cannelle
Fontana luminosa
Fontana Vecchia
Fontana del Nettuno

Piazze

La piazza è luogo di riunioni, carichi di significati e di storie: sono i monumenti della memoria.

Piazza Duomo
Piazza Palazzo
Costa Masciarelli
Quattro Cantoni
Via Fortebraccio
Corso Vittorio Emanuele II

Aree Naturali

La città offre uno scenario di stupende aree naturali che disegnano la perfezione e la suggestione della natura circostante.

Parco del Gran Sasso e Monti della Laga
Parco del Vera

La Montagna

Il Gran Sasso è il massiccio montuoso più alto dell’ appennino centrale, con la sua eleganza e bellezza che la caratterizzano.

Gran Sasso d’Italia
Rifugio “Duca degli Abruzzi”
Rifugio “Giuseppe Garibaldi
Rifugio “Panepucci”